Della natìa Campeda perduta tra i boschi dell’Appennino pistoiese alla fiorente Mantova, l’incanto in ogni dove. Così un giovane di belle speranze lasciò alle spalle l’aura di Selvaggia e il sogno bolognese per scoprire nella terra di Virgilio e Nuvolari altri miti ed uno tutto nuovo che sapeva di fantasia e d’inchiostro. Sono trascorsi cinquant’anni e quel viaggiatore continua ad andar dietro alle idee che bontà loro gli tengono compagnia pur nei giorni che fuggono sempre più veloci.

Una Storia vera, scritta giorno dopo giorno.

Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo!